Il cinema Universale nella firenze degli anni ’80

Published On 30 aprile, 2013 | By Mr Glam | Gli Speciali, Luoghi della memoria

Una leggenda della nightlife fiorentina degli anni ottanta è sicuramente il cinema universale. Non un luogo per andare a vedere un film, ma un posto dove diventare protagonista di episodi surreali ed assistere a spettacoli inimmaginabili e irripetibili ad oggi.

C’era tutto, lo schermo, le poltroncine, i corridoi, la cassiera e pure la maschera. Andare a vedere il film era solo il pretesto, la scusa, e anzi più il film era brutto migliore era lo spettacolo , perché lo spettacolo non era sullo schermo, ma era in sala.

Talmente era surreale quello a cui potevi andare incontro recandoti all’Universale, e talmente radicato è il sentimento di stima per quel luogo, che ancora oggi se ne parla in molti siti web ed addirittura si sono realizzati dei documentari in merito, come “CINEMA UNIVERSALE D’ESSAI” che ne ripercorre la storia.

“ Era un cinema di Firenze, in via Pisana 43 nel quartiere del Pignone, vicino alla Porta San Frediano. Si trasformò in d’essai nel gennaio 1974 con programmazione mensile su richiesta del pubblico. Divenne, riflettendo quegli anni di caos, un polo d’attrazione politico-culturale specialmente per gli studenti universitari di sinistra, una scuola d’immedesimazione anarchica per tutti coloro che trovavano al cinema quel che inutilmente cercavano nella società.” Continua  a leggere qui

Sempre nella rete sono rintracciabili le storie raccontate dai protagonisti come questa, della maschera del cinema:

“Ci ho lasciato una parte di me dentro quel cinema! Un pezzo di cuore un c’è più da quel lontano e maledetto giorno…e scrivilo che era un cinema importante,utile per i ragazzi,soprattutto per i ragazzi!
Tanto vedi se si volevano fare e fumare lo facevano lo stesso,e li tutto sommato erano al sicuro! Un sai quanti si sono ripresi per i capelli,tanti cadevano in overdose con il laccio emostatico ancora legato…e via l’ambulanza …e si riavevano te lo posso garantire…pensa addirittura uno fu anche intubato ma si salvò,e sì che si salvò!” Continua a leggere qui

 

Like this Article? Share it!

About The Author

"Sono le 22.30 di mercoledì e tutti i barbogi del pianeta seduti sul sofa sorbiscono sherry, mentre quelli che amano il rock and roll sono pronti a rockare e rolleggiare ancora una volta.. Siete su Ottantallora e io sono MrGlam e lui è DjMaxo, e conto su di voi per il conto alla rovescia.. all'estasi e al rock all day... and all of the night!"

Rispondi